Creative Outdoors

  • 26 Maggio 2023

    Creative Outdoors

    By Claudia Miani, Business Partner A.Q.A Network

    Quando si pensa a qualcosa di “creativo” fatto all’aria “aperta” si pensa subito ad attività dedicate ai Bambini!

    Oppure se si parla di Outdoor aziendali si pensa ad attività estreme fatte per creare e rinsaldare i Team, per aumentarne le capacità di “performare” insieme nelle Vendite o nel Marketing, o nelle Risorse Umane.

    A.Q.A. Network progetta e organizza anche Outdoor per stimolare la Creatività e la capacità di Innovare, in quelle organizzazioni dove c’è voglia di raggiungere obiettivi sfidanti e “innovativi”.

    Li chiamiamo Percorsi di Innovazione.

    Gli obiettivi possono essere diversi, e ovviamente vengono definiti insieme alla Direzione Aziendale.

    Tra questi generalmente abbiamo:

    • Stimolare la Creatività
    • Rompere i vincoli di contesto
    • Allineare i Prodotti alla Strategia Aziendale
    • Migliorare i risultati del processo di Sviluppo Nuovi Prodotti
    • Creare nuovi Prodotti
    • Migliorare le funzionalità e/o ridurre il Costo dei Prodotti esistenti

    Tutti questi obiettivi possono essere misurati attraverso diverse direttrici che sono i famosi “driver” strategici, tra cui spesso usiamo:

    • People Development
    • Innovation
    • (Design To) Cost
    • Quality (TQM)
    • Zero defect mindset
    • Efficiency
    • Lean thinking
    • Industry 4.0
    • Digital Transformation
    • Artificial Intelligence

    In questi Percorsi di Innovazione, oltre al raggiungimento dei target prefissati, vengono condivisi dai Team, anche dei messaggi valoriali legati a concetti profondi:

    • la fiducia, come valore fondamentale per lavorare in armonia
    • la competenza tecnica, come strumento fondamentale per lavorare bene (right first time)
    • il nutrimento e l’energia che si rinnovano con continuità, e a 360 gradi, per rimanere al passo con i tempi e rimanere competitivi
    • il singolo può fare la differenza
    • la collaborazione come strumento per una maggiore efficienza

    Tra le tante proposte che abbiamo realizzato, gli Outdoor Creativi più belli, quelli che hanno suscitato più emozioni, più energia e più idee sono sicuramente stati:

    I 100 LINGUAGGI DELL’INNOVATORE

    3 gruppi

    2 Atelier a gruppo

    1 “nodo” da sviluppare per ciascun gruppo:

    1. ascolto-soggettività-diversità
    2. apprendere in team
    3. cambiamento in azienda

    IL POTERE DI UN SENSO NASCOSTO

    4 gruppi

    costruzione di un libro “tattile”, con metodi e strumenti di stimolazione per la creatività

    • Sperimentare il “buio”
    • Sperimentare il silenzio
    • Sperimentare l’olfatto

    … dando un contributo “sociale” e riuscendo a rimanere creativi usando la metafora del silenzi!

    INNOVARE é TEAMWORK

    4 gruppi & 4 tutor

    • dalle evidenze numeriche sulla diversità al Teamwork x l’innovazione, alle componenti fondamentali del Teamwork
    • sperimentazione a livello pratico x mettere a terra le cose viste e
    • Cosa dice la behavioural science
    • Esempi di team di innovazione in aziende famose di settori diversi

    A queste esperienze, fatte tipicamente nel giorno 1 del nostro “Percorso di Innovazione, abbiamo sempre affiancato un secondo giorno di Outdoor che coinvolge un elemento “esterno” all’organizzazione, in collaborazione con un’altra Azienda “non concorrente”, per stimolare la “Openess” e la capacità di intraprendere percorsi di Open Innovation:

    EXTERNAL CHALLENGES

    3 gruppi su tre sfide richieste dall’Azienda ospite

    EXTERNAL EXCHANGE

    Scambi metodologici (Quality, NPD, Stage&Gate, Industry 4.0) + Plant tour

    EXTERNAL SPEECH

    Speech di un personaggio di spicco + Sperimentazione  a livello pratico di un concetto condiviso

    Se siete curiosi e volete saperne di più, o se volete aggiungere le vostre esperienze alle nostre nostre, contattateci!

    Sappiate inoltre che il Team A.Q.A. Network può occuparsi in Azienda dell’intero progetto di Innovation Trasformation, a partire dagli Outdoor Creativi, fino alla definizione della Competence Map del Chief Innovation Officer e dei Key Driver strategici per monitorare il Processo di Sviluppo Prodotto e l’intera catena del valore dei Nuovi Prodotti.

    Comments(0)

    Leave a comment

    15 + sette =

    Required fields are marked *

Newsletter
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato