Vivere il presente

  • 12 Giugno 2024

    Vivere il presente

    By Laura Chiodi, Business Partner A.Q.A Network

    Ultimamente ho avuto modo di camminare molto e per la grande fatica, di lasciare andare i pensieri concentrandomi sul “qui e ora”, sui passi che stavo facendo uno dopo l’altro.

    Una volta silenziato il cervello, mi si è aperto un mondo di profumi del bosco, di canti degli uccelli, di silenzio raccolto, di emozioni visive che la Natura mi regalava passo dopo passo.

    Questo mi ha ricordato un racconto letto diversi anni fa e che mi aveva molto colpito.

    “In un breve sutra, Buddha raccontò una parabola: un uomo che camminava per un campo si imbatté in una tigre. Si mise a correre, tallonato dalla tigre. Giunto ad un precipizio, si afferrò alla radice di una vite selvatica e si lasciò penzolare oltre l’orlo.

    La tigre lo fiutava dall’alto. Tremando, l’uomo guardò giù, dove, in fondo all’abisso, un’altra tigre lo aspettava per divorarlo. Soltanto la vite lo reggeva. Due topi, uno bianco e uno nero, cominciarono a rosicchiare pian piano la vite.

    L’uomo scorse accanto a sé una bellissima fragola. Afferrandosi alla vite con una mano sola, con l’altra spiccò la fragola. Com’era dolce!

    Questo illuminante racconto è ricchissimo di metafore; vediamone solo alcune:

    La tigre in alto rappresenta il pericolo di indugiare troppo nel passato e l’impossibilità di andare indietro nel tempo per rimediare a qualcosa che abbiamo fatto.

    La parte inferiore del precipizio rappresenta il nostro futuro. È il paese non scoperto, il libro non scritto. Il futuro contiene tutti i nostri sogni e timori, aspirazioni e delusioni, potenziali vittorie e possibili sconfitte. È la misteriosa ed incerta regione del domani.

    La tigre in basso rappresenta il pericolo di preoccuparsi eccessivamente di quello che deve ancora venire.

    La posizione dell’uomo sospeso a mezz’aria rappresenta il presente. Il presente è qui ed ora ed è nostro completamente e senza riserve. Nessuno può prendercelo e solo noi abbiamo il potere di decidere come usarlo.

    I due topi rappresentano il passare del tempo. Sono uno nero e uno bianco e simbolizzano il giorno e la notte.

    Infine, la fragola rappresenta la bellezza, la grazia, l’energia e la vitalità del momento presente. È sempre là, sempre disponibile per coloro che hanno la capacità di vederla e sperimentarla.

    Cogliere la fragola è afferrare l’attimo.

    Assaggiare la fragola è assaporare completamente e consapevolmente il momento presente, uscendo dalla “comfort zone” e apprezzando il “qui e ora”.

    È tempo di vivere pienamente il nostro presente.

    Comments(0)

    Leave a comment

    dodici − 9 =

    Required fields are marked *

Newsletter
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato