Soluzione al centro: Uscire dalla cornice del problema ed entrare nella cornice della soluzione

  • 25 Marzo 2024

    Soluzione al centro: Uscire dalla cornice del problema ed entrare nella cornice della soluzione

    By Fabio Rossi, Business Partner A.Q.A Network

    Le organizzazioni affrontano problemi e commettono errori, è una realtà inevitabile. Tuttavia, ciò che distingue un’organizzazione dall’altra è il modo in cui gestisce questi errori e impara da essi.

    La capacità di orientare la propria attenzione e risorse verso soluzioni efficaci, piuttosto che rimanere ancorati all’analisi del problema, rappresenta un fattore critico di successo. Robert Dilts, ha affrontato questi schemi mentali identificando quello che chiama “cornice del problema” e “della soluzione”, offrendo un’illuminante prospettiva su come le aziende possano navigare con successo in tale dinamica.

    La Cornice del Problema: Un Vicolo Cieco

    Quando ci si imbatte in una sfida o in un ostacolo, l’istinto iniziale è quello di indagare le cause, di analizzare i perché e di rimuginare sulle circostanze che hanno portato alla situazione attuale. Questa tendenza, sebbene radicata nella logica e nella razionalità, rischia di trasformarsi in un loop infinito di analisi che paralizza l’azione. La “cornice del problema” diventa così un vicolo cieco, dove l’attenzione si focalizza sul passato piuttosto che sul futuro.

    La Cornice della Soluzione: Una Bussola per il Futuro

    La vera necessità per le aziende non sta nell’analizzare i problemi, ma nel trovare le soluzioni. Dilts insegna che spostare la cornice interpretativa dalla diagnosi del problema alla ricerca attiva di soluzioni equivale a cambiare prospettiva: da retrospettiva a prospettica. È un invito a chiedersi non “Perché è successo?” ma “Come possiamo fare per evitare che si ripeta in futuro?”. Questa domanda non solo apre a una molteplicità di percorsi possibili ma incoraggia un atteggiamento di apertura e curiosità verso l’innovazione.

    Fare le Domande Giuste: Il Motore del Cambiamento

    L’importanza di porre le domande giuste è un tema ricorrente nelle riflessioni di Dilts e rappresenta il fulcro della transizione verso la cornice della soluzione. Le aziende, di fronte a una sfida, devono imparare a formulare quesiti che orientino verso l’azione e l’innovazione. “Come possiamo migliorare?” è una domanda che apre le porte all’esplorazione di nuove possibilità, stimola la creatività e mobilita le risorse in direzione della crescita e del progresso.

    Implementazione della Cornice della Soluzione: Cultura del Rispetto e Visione Futura

    Nell’ambito della gestione aziendale, l’adozione della cornice della soluzione non si limita alla mera individuazione di risposte immediate ai problemi emergenti. Richiede la creazione di una cultura organizzativa basata sul rispetto reciproco, sulla non colpevolizzazione e su un approccio aperto e sincero alla riflessione collettiva.

    Cultura del Rispetto e Non Colpevolizzazione

    Il primo passo verso l’implementazione efficace della cornice della soluzione è la promozione di una cultura del rispetto all’interno dell’organizzazione. In un ambiente dove il rispetto per le persone è concreto, ogni individuo si sente valorizzato e sicuro di assumersi le proprie responsabilità senza timore di giudizio o colpevolizzazione. La non colpevolizzazione è cruciale; focalizzarsi sulla ricerca di un “colpevole” per ogni problema sorto può generare un clima di paura e omertà, in cui tutti sono meno propensi a prendere iniziative o a proporre soluzioni innovative per il timore di possibili ripercussioni negative.

    Incentivare la Riflessione Organizzativa

    Un approccio aperto e sincero alla riflessione organizzativa consente di analizzare le situazioni con obiettività, riconoscendo gli errori e le aree di miglioramento. Questo processo collaborativo di valutazione e apprendimento favorisce l’emergere di soluzioni condivise, basate sulla comprensione profonda delle dinamiche aziendali e sulla volontà comune di superare gli ostacoli. La riflessione organizzativa dovrebbe essere incentrata sulla progettazione del futuro.

    Focalizzazione sul Miglioramento Futuro

    L’essenza della cornice della soluzione risiede nella capacità di orientare lo sguardo verso il futuro, ponendo domande che stimolino la proattività e l’impegno verso il miglioramento continuo. Invece di chiedersi incessantemente “Perché è successo?” o “Chi è stato?”, è più costruttivo e produttivo interrogarsi su “Come possiamo fare per evitare che questo succeda in futuro?”. Questa prospettiva incoraggia a pensare in termini di sviluppo e crescita, individuando le strategie più efficaci per prevenire future criticità e per rafforzare la resilienza organizzativa.

    La transizione verso una cornice della soluzione richiede un cambio di paradigma che va oltre l’adozione di nuove strategie gestionali; implica la costruzione di un tessuto organizzativo basato sul rispetto, sulla collaborazione e su una visione orientata al futuro.

    Nei percorsi di cambiamento della cultura aziendale i consulenti di A.Q.A Network sono un fattore esterno determinante per aiutare le organizzazioni a non cadere nelle consuetudini disfunzionali e proiettarsi verso un cambiamento virtuoso.

    Comments(0)

    Leave a comment

    12 − 3 =

    Required fields are marked *

Newsletter
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato