CASE HISTORY – I SOCIAL NETWORK

  • 18 Febbraio 2021

    CASE HISTORY – I SOCIAL NETWORK

    Come creare una relazione tra utente e azienda
    By Bubbles Events and Communication, Business Partner A.Q.A Network

    Se cerchiamo sul web la definizione di social network, leggeremo: i social media sono portali web pensati per far interagire gli utenti, per scambiare informazioni e per socializzare.
    Lo scopo principale è quindi la conoscenza.
    Ora, come possiamo usare questi nuovi, anche se non troppo, strumenti di socializzazione e convertirli in strumenti di lavoro utili per le aziende che vogliono creare o rafforzare la propria immagine e la propria reputazione?
    Molte aziende ci chiedono ancora se è utile avere dei profili social aziendali. Alcune non ne sentono l’esigenza avendo già un sito internet che illustra i loro prodotti/servizi, e magari non sapendo o non avendo il tempo di gestirli finiscono per ignorarli.
    Vogliamo quindi rispondere alla fatidica domanda che ci viene rivolta.

    A cosa serve avere il profilo social aziendale?

    Noi di Bubbles Events and Communication, come agenzia che si occupa di questo per le aziende, ci sentiamo di dire che avere un profilo social aziendale, oggi, non è solo una grande opportunità ma ormai è diventata una vera e propria necessità.
    Non è solo una vetrina, in cui gli utenti possono vedere di cosa si occupa l’azienda ma diventa un luogo virtuale in cui l’azienda incontra il cliente e i suoi bisogni e ha la possibilità di dialogare con esso e trasmettere valori che se vengono condivisi creano delle relazioni durature.
    Gestire un profilo social aziendale non è una cosa semplice che tutti possono fare dal proprio smartphone. Gestire i social network significa analizzare i leader del proprio settore, pianificare e strutturare un piano di comunicazione efficace che individui i contenuti interessanti per il target che vogliamo coinvolgere a livello emozionale e etico.

    Ecco perché Panificio Zanella, azienda panificatrice Bolognese nata nel 1965, ha chiesto il nostro intervento per i suoi due marchi: lo storico Panificio Zanella e il suo marchio più giovane, Zanella Bio, dedicato ai consumatori che scelgono il biologico.
    Questi gli obiettivi che l’azienda si è prefissata:

    – aumentare la visibilità e la riconoscibilità
    – migliorare il posizionamento dei brand sul mercato
    – raggiungere il consumatore finale

    L’operazione messa in atto da Bubbles è stata quella di ispirare gli utenti costruendo una narrazione sensoriale che raccontasse la storia, i profumi, l’artigianalità e la passione intrinsechi nel prodotto. La filosofia dell’azienda si basa infatti sulla qualità del prodotto finale e delle materie prime utilizzate.
    Bubbles ha rivitalizzato i canali social promuovendo e mettendo in luce la capacità distintiva dell’azienda, ricette uniche e distintive per gusto e qualità.
    E’ stata creata, quindi, una narrativa visiva strategica, sviluppata attorno all’identità del prodotto, presentandolo attraverso piani editoriali dettagliati costruiti attraverso copy e visual ad hoc per la comunicazione social.
    Nei piani editoriali abbiamo sviluppato temi che rimandassero alla mission aziendale, quali l’attenzione all’alimentazione, la tradizione famigliare e la qualità del prodotto, per costruire un canale di comunicazione distintivo attraverso un tone of voice empatico e vicino ai bisogni del consumatore.
    Questo tipo di intervento attuato sui principali canali social ha stimolato l’engagement, il coinvolgimento e l’attaccamento del consumatore nei confronti di Panificio Zanella e aumentato la sua visibilità.
    Contatta il Network A.Q.A. per una consulenza e per trovare la soluzione più adatta alla tua azienda.

     

    Comments(0)

    Leave a comment

    cinque + sei =

    Required fields are marked *

Newsletter
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato