L’importanza dell’utilizzo di un software APS nella programmazione della produzione- seconda parte

  • 21 aprile 2020

    L’importanza dell’utilizzo di un software APS nella programmazione della produzione- seconda parte

    By Giampiero Pizzolotto, Business partner A.Q.A Network

    Riprendiamo il concetto di importanza dell’utilizzo di un software APS per le aziende considerando quali possano essere i benefici apportati da un applicativo di questo tipo. Per chi non avesse letto la prima parte di questa newsletter, il link di riferimento è il seguente: Clicca QUI

    Innanzitutto, vi è un evidente risparmio di tempo in termini di ore/uomo: le soluzioni APS permettono alla funzione programmazione della produzione di utilizzare uno strumento che li libera da attività a basso valore aggiunto lasciandoli liberi di dedicarsi a scelte e decisioni importanti. Gli APS facilitano la comunicazione tra reparti e tra funzioni, (in particolare con gli approvvigionamenti) e riuniscono l’informazione in un unico luogo, permettendo una serie di analisi approfondite che consentono a loro volta la creazione di piani di produzione in grado di minimizzare le difficoltà e gli imprevisti. I migliori software APS inoltre utilizzano il ragionamento a capacità finita e una grafica efficace che consente di vedere KPI, scenari diversi e analisi in maniera rapida ed intuitiva.

    Il secondo beneficio importante è l’ ottimizzazione delle risorse e il miglioramento del livello del servizio: il software intervenendo in diverse fasi della pianificazione e schedulazione degli ordini di lavoro contribuisce ad ottimizzare il processo della produzione intervenendo nella pianificazione delle attività e riducendo i costi attraverso la determinazione degli stock del magazzino, la schedulazione dei prodotti finiti, e stabilendo le tempistiche di consegna. In questo modo l’azienda migliora la capacità di risposta alle richieste dei Clienti e quindi il livello di servizio, dato che la mancanza di materie prime si riduce in maniera drastica consentendo di raggiungere un efficienza molto elevata.

    Riprendiamo il tema del controllo degli stock per evidenziare il terzo importante beneficio che un software APS consente, cioè l’ottimizzazione delle scorte: l’applicativo effettua un controllo degli stock di magazzino, con una verifica delle scorte presenti e necessarie al fine della realizzazione di uno o più ordini di lavoro, proponendo anche delle richieste di acquisto in caso di mancanza di disponibilità. L’ ottimizzazione delle risorse permette anche una più accurata gestione economica dell’azienda, dato che verranno poste in magazzino solo le materie prime e i beni necessari ad uno o più specifici ordini senza immobilizzare capitali inutilmente.

    Il quarto beneficio riguarda l’utilizzo del personale: il software APS permette infatti di migliorare la gestione delle risorse umane, attraverso l’elaborazione di turni di lavoro del personale più efficienti contribuendo alla riduzione delle ore di lavoro straordinarie necessarie al fine realizzare la produzione programmata.

    Ultimo beneficio (ma non il meno importante), è la possibilità di simulare diversi scenari produttivi futuri grazie alla what-if analysis, privilegiando un aspetto, come ad esempio il rispetto delle date di consegna o la schedulazione solo degli ordini le cui materie prime sono effettivamente in magazzino non tenendo conto degli ordini a fornitori in arrivo; il software consente poi di salvare lo scenario desiderato, solitamente quello che riduce il più possibile i vincoli e massimizza l’efficacia e l’efficienza. I software APS consentono, alle aziende che li adottano, di creare piani di produzione fattibili tenendo conto dei vincoli che inevitabilmente esistono all’interno di ogni fabbrica e della capacità finita degli impianti. Un ultimo aspetto, molto importante, è l’univocità data da una soluzione APS, in quanto a differenza delle centinaia di fogli Excel, questi software consentono a utenti diversi di interagire per aggiustare il piano produttivo proposto inizialmente, a seconda dei cambiamenti che si possono essere verificati. Infine, gli APS consentono di massimizzare la visibilità sulla pianificazione dell’intera supply chain, dalla previsione della domanda fino al piano acquisti ed alle sequenze di lavoro.

    I software di pianificazione e schedulazione possono determinare un’ ottimizzazione delle risorse e del livello di servizio nei diversi settori produttivi; il loro utilizzo può essere vantaggioso sia nel make to stock, nel quale i tempi per la programmazione sono più ampi e i prodotti vengono realizzati in base alla richiesta, come nel caso dei sistemi make to order, nei quali la produzione avviene solo dopo che si è ricevuto un ordine Cliente specifico; un software di pianificazione deve essere considerato fondamentale all’interno di quelle aziende che gestiscono uno o più magazzini e che basano i loro processi produttivi sul sistema engineer to order, o assembly to order, in cui l’inizio della produzione avviene, in maniera differente, solo dopo che uno specifico ordine Cliente viene ricevuto; questo determina la necessità di prevedere scorte di magazzino e di procurare in tempi ristretti le materie prime, programmando la consegna e le scadenze richieste dal Cliente, facendo fronte anche alle difficoltà che possono sorgere nel processo.

    Come appena visto i benefici relativi all’adozione di questo tipo di software sono molteplici, ma i progetti che riguardano la valutazione dell’adozione di un software APS, la scelta del fornitore adeguato e l’implementazione sono molto complessi; niente paura perché i consulenti A.Q.A. Network hanno l’esperienza e la capacità per supportarvi adeguatamente.

    Comments(0)

    Leave a comment

    3 × 4 =

    Required fields are marked *

Newsletter
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato