Le 5 competenze chiave per la ripartenza nelle aziende

  • 22 maggio 2020

    Le 5 competenze chiave per la ripartenza nelle aziende

    By Fabio Rossi, Business Partner A.Q.A Network

    La ripartenza è arrivata e questo è il momento in cui ogni azienda può decidere se essere protagonista della ricostruzione post-Pandemia, scegliere di essere l’azienda che rincorre e segue quello che fanno le altre aziende oppure, può decidere se essere una delle aziende che getterà la spugna.

    Per preparare una ripartenza efficace ci sono 5 COMPETENZE basilari che devono assolutamente far parte del bagaglio di tutti, soprattutto di quelli che partecipano attivamente al team per la ripresa.

    Sono 5 ingredienti che se mancano renderanno qualsiasi ricetta della ripartenza molto indigesta.

    I 5 ingredienti sono:

    ⦁ ATTEGGIAMENTO (MINDSET)
    ⦁ CREATIVITA’
    ⦁ PIANIFICAZIONE
    ⦁ SENSIBILITA’ SOCIALE E AMBIENTALE
    ⦁ METODO

    Vediamoli uno per uno e perché sono gli ingredienti più importanti.

    ⦁ ATTEGGIAMENTO
    Lo stato mentale è il punto di partenza, la voglia, la determinazione, l’entusiasmo sono la condizione necessaria, se non c’è lo stato mentale positivo, determinato ed entusiasta, tutte le nuove opportunità saranno invisibili al team.
    Le sfide si vincono prima di tutto con la testa, poi con le capacità pratiche e gli strumenti.
    Senza fiducia, speranza ed entusiasmo non si va da nessuna parte.
    Questo stato mentale non significa vivere fuori dalla realtà, significa affrontare la partita con l’intenzione reale di vincerla.
    La prima regola della sopravvivenza è mantenere viva la speranza, questo è vero anche per le aziende.
    CREATIVITA’
    La ripartenza non è solo una questione di risorse (economiche, materiali), senza nuove idee, le risorse non servono.
    La creatività è la capacità di vedere avanti in modo diverso, di alzare la testa e immaginare scenari nuovi e nuove strade da percorrere, portare temi nuovi, una nuova prospettiva.
    Un esempio:la produzione della Vespa Piaggio è il risultato della ricostruzione e riconversione dello stabilimento di Pontedera distrutto dai bombardamenti della II Guerra Mondiale che produceva accessori e componenti del settore aeronautico. Il progetto della Vespa è di un progettista aereonautico che ha creato lo scooter, la Vespa, che ha rimesso in moto gli italiani e il mondo intero.
    Per questo motivo è importante parlare di Creatività e non semplicemente di Innovazione.
    Ci sono energie creative non sfruttate nell’azienda che vanno messe in movimento. In questo contesto, anche la contaminazione tra diverse aziende può portare a risultati interessanti.
    E’ necessario pensare fuori dagli schemi e adesso più che mai, chi ha un pensiero ordinario appare stonato e fuori dal coro.
    PIANIFICAZIONE
    Dopo la ripartenza ci saranno sicuramente molte attività da fare per rimettere in moto la macchina aziendale.
    Le principali priorità alle quali bisogna rispondere saranno:
    Sanitarie e di gestione risorse umane
    ⦁ Pianificazione finanziaria
    ⦁ Reperimento delle risorse
    ⦁ Pianificare nuove attività di business
    ⦁ Colmare il gap tecnologico e competitivo
    Questa crisi ha messo in evidenza anche una inadeguatezza del modo di lavorare precedente.
    La capacità di pianificare queste attività, di individuarle, definire una priorità, affidarle alle persone che se ne occuperanno, gestire gli stati di avanzamento, superare tutti gli ostacoli e valutare i risultati, sono attività importanti che il team dovrà svolgere PRIMA di partire a testa bassa.
    SENSIBILITA’ SOCIALE E AMBIENTALE
    Anche questa è una competenza che non va sottovalutata.
    Il mondo non cambia da solo, cambia se tutti sono sensibili verso le vere priorità.
    Quali sono queste priorità?
    Sono le cose che davamo per scontate: la salute, l’aria pulita, l’acqua da bere, un ambiente che non ci faccia ammalare.
    L’attenzione delle persone verso un mondo più rispettoso dell’ambiente, della solidarietà e della salute si è attivata. Chi saprà dare risposte e ripartire nel rispetto di questi valori ritrovati, sarà più solido ed efficace.
    METODO DI LAVORO
    Mettere insieme tutti questi strumenti richiede un metodo di lavoro disciplinato e strutturato: in poco tempo bisogna mettere a punto l’analisi della situazione, la creazione della nuova vision, la definizione delle priorità, la pianificazione, il reperimento delle risorse, la realizzazione e la misura dei risultati.
    Non serve a nulla cercare di fare da soli senza chiedere aiuto laddove ci si senta deboli o impreparati. Questa sfida si vince tutti insieme, bisogna sapersi affidare alla rete di collaborazioni istituzionali e non, che possono colmare tutti i gap e tutte le competenze di cui l’azienda può avere bisogno.
    Se ci saranno le risorse finanziarie a sostegno di questa rinascita, sarà tutto più facile, un nuovo miracolo italiano è alle porte. Se non ci saranno abbastanza risorse la disciplina e la responsabilità di ogni componente del team è fondamentale per ottenere risultati. Ci saranno aziende che fioriranno ed altre che naufragheranno.

    Se avete già queste competenze nel team siete già a buon punto, se non avete ancora definito il team provvedete al più presto!

    Contattate A.Q.A Network per un incontro di approfondimento!

    Comments(0)

    Leave a comment

    5 × 2 =

    Required fields are marked *

Newsletter
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato