Quando l’intelligenza artificiale sposa la contabilità

  • 16 aprile 2018

    Quando l’intelligenza artificiale sposa la contabilità

    By Woodoo, partner A.Q.A. Network

    Case History: contintasca.com

    Parliamo di una storia di successo, di un progetto ambizioso e molto complesso: Conti in Tasca

    Il nome è stato coniato quando il progetto era ancora in stato embrionale, un piccolo semino da impiantare nel popolatissimo mondo web. La paternità del progetto è della startup Scriba e la maternità è stata affidata a noi di woodoo, incubando il progetto e alimentandolo di codice e algoritmi. Il connubio di commercialisti, programmatori, digital designer e marketer hanno consentito la crescita di Conti in Tasca, fino all’autosufficienza!

    In questi due anni, Conti in Tasca è cresciuto molto fino a diventare il punto di riferimento per la gestione, in completa autonomia, della posizione fiscale e amministrativa di molti architetti, utenti target del progetto.

    Di che cosa si tratta esattamente? Bene, se hai in mente il lavoro del commercialista, hai già chiaro cosa riesce a fare il servizio Conti in Tasca. In termini pratici un architetto in contabilità semplificata o in regime agevolato forfettario, può gestire autonomamente la propria contabilità, senza dover studiare manuali di economia.

    Ma percorriamo un passo alla volta. Il primo step, dopo la scelta del target di riferimento, è stata una lunga analisi, costruzione di algoritmi e tabelle che racchiudono e mescolano tutti gli elementi contabili della specifica professione. Quello che abbiamo creato è un commercialista artificiale, il cuore del progetto, dotato di intelligenza artificiale e autoapprendimento. Grazie all’autoapprendimento, in futuro potrà essere in grado di aiutare altre categorie di professionisti e/o settori. La forza del servizio è proprio l’abilità del computer di svolgere funzioni e ragionamenti tipici della mente umana, in questo caso vestendo gli abiti del commercialista.

    Con questo pot-pourri di informazioni, leggi, codici capirai il motivo per cui inizialmente ci siamo concentrati su una sola professione. Perché gli architetti? A seguito di analisi approfondite e indagini di mercato abbiamo compreso il bisogno di questa categoria professionale, soffocata da costi di gestione fiscale piuttosto elevati. Il tutto lo abbiamo tradotto in un servizio che ci ha consentito l’ingresso in un terreno fertile.

    Scendendo nel dettaglio, Conti in Tasca è il primo strumento di pianificazione della propria finanza professionale combinato con la contabilità più semplice e intuitiva mai vista. Riduce al minimo il rischio di errori e permette al professionista di prendere decisioni autonomamente e di essere pienamente a conoscenza della sua posizione fiscale. Permette inoltre di emettere le proprie fatture, ma non solo! Consente di controllare gli incassi e inviare automaticamente i solleciti di pagamento, inserire le fatture di acquisto, le scadenze e avere in tempo reale il reddito generato sino a quel momento.

    Un altro aspetto delicato, seguito minuziosamente, è stato affrontare la scelta dei piani di abbonamento e terminare con l’individuazione di tre pacchetti che più rispecchiano le esigenze del pubblico di interesse.

    Tanti aspetti si sono intrecciati e tessuti insieme, il reparto di web marketing per esempio è stato il collante e la voce del progetto. Grazie alle strategie di inbound marketing intraprese, già nei primi mesi di vita del servizio, abbiamo raggiunto ottimi numeri di conversione e utilizzo. Una delle strategie vincenti è stata la creazione di un blog, curato dal team di commercialisti, per avvicinare il professionista ai temi fiscali. Gli articoli sono redatti in maniera sintetica e semplice per consentire ai professionisti di essere sempre aggiornati sulle ultime normative (integrate costantemente nel servizio).

    Il percorso sarà ancora molto lungo e di sicuro la strada tortuosa, soprattutto perché occorrerà sdoganare il concetto che gestire la contabilità in autonomia, sia complesso: come sappiamo il cambiamento spesso induce resistenza!

    Come già anticipato abbiamo già in mente altre professioni, rimani connesso alla newsletter di A.Q.A. Network per scoprire se la prossima sarà la tua ?

    Comments(0)

    Leave a comment

    19 − 9 =

    Required fields are marked *

Newsletter
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato